“Vorrei volare come tante di noi che sono qui… e da lassù vedere tanto mondo…non ho nessuno…mi accontento che ho mi raccontano del terre qui intorno…non è vero che sia felice; mi manca quanto hai, e tutti voi avete ed io non avrò mai. Hai visto i miei denti..già si stanno perdendo. Mi nutro di erbe come un lama…vorrei essere su quell’aereo lassù mangiando e guardando seduta.” – “Perché mi sorridi” –  “Lo hai chiesto tu”-  “Ma quanti anni hai?” – ” Non lo so mi hanno raccolta che ero appena nata. Sorrido perché mi sento viva. Tu chi sei? che mi fotografi” “Perché? vuoi che cancelli la Tua foto?” ” No,  è che nessuno mi ha mai fotografata…mi fa piacere sai?… abbiamo un organetto, perché non mi fotografi mentre lo suono?”  –  da lontano mi chiamano” Ehi luca dai che ci aspettano ad una altro orfanotrofio”…non mi voltai, alla prossima fermata non scesi dal pulmino. Davanti a me le cime delle Ande ed il serpente della miseria che ci strisciava.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.